Musica & Arte per ...DIVERTIRSI INSIEME





CON GLI STRUMENTI MI TRASFORMO IN...

I bambini vengono lasciati liberi di sperimentare tutto lo strumentario a disposizione. Ne ascoltano i suoni, ne osservano le forme, provano ritmi spontanei. Poi, come per magia, lo strumento scelto li trasforma in...

la regina d'Inghilterra...                               un coniglietto...                                  una cinesina...

la torre di Babele...                                     un unicorno...                                   una trottola...

Successivamente i bambini esprimono iconicamente la loro trasformazione.

GIOCO A INVENTARE STORIE CON GLI STRUMENTI DELL'ORCHESTRA...

-
Ascolto del brano "IL BALLETTO DEI PULCINI NEI LORO GUSCI" (da Quadri di un'esposizione) di Modest Mussorgsky - strumenti protagonisti: il flauto e la tromba
"La tromba brontolona litiga con il flauto che è un pò antipatico. Bisticciano finchè non arriva il signor compositore che cerca di dividerli, perchè gli stanno rovinando tutta la sua musica. Ma loro continuano a bisticciare e lo cacciano via..."
Segue la realizzazione collettiva dello storyboard: la rappresentazione iconica della storia inventata con una serie di disegni che ne rispettino l'ordine logico e cronologico.

IO SONO LA MUSICA...

-
Lo "Spiritello della Musica" entra in ogni bambino, che si muove liberamente secondo le suggestioni provate.
(brano: "IL BALLETTO DEI PULCINI NEI LORO GUSCI" (da Quadri di un'esposizione) di Modest Mussorgsky ).

In seguito ogni bambino esprime graficamente, in modalità non figurativa, l?andamentodel brano, attraverso il movimento dei pennarelli,  tracciando sul foglio forme, segni, linee? Poichè manca l?esigenza della prestazione estetica, i bambini operano ad occhi chiusi.

SUONI CAREZZA E SUONI COLTELLO.

Dopo l'ascolto del brano musicale selezionato i bambini devono individuare i suoni-carezza (quelli dolci e vellutati dei fiati), i suoni-coltello (quelli potenti dell?insieme d?orchestra), i suoni-solletico (quelli tremolanti degli archi), i suoni-pugnetti (quelli pieni degli ottoni) ?

In seguito, formate le coppie, i bambini devono trasporre le metafore sinestetiche (senza esagerare!) in manipolazioni sulla schiena del compagno (suoni-gesti carezzevoli, striscianti, saltellanti, pesanti, leggeri, sottili, ?).

BAMBINI all'  "OPERA"

Due o tre bambini improvvisano un dialogo, una scenetta. Però possono esprimersi solo alla maniera dei cantanti lirici...

 

-



inserisci qui il tuo commento

nome:


commento:




attualmente sono stati inseriti 0 commenti